Cos’è la Finanza Comportamentale?


Secondo la teoria finanziaria tradizionale (o classica), il mondo ei suoi partecipanti sono, per la maggior parte, razionali e tendono a massimizzare la ricchezza. Tuttavia, ci sono molti casi in cui le emozioni e la psicologia influenza le nostre decisioni, facendoci a comportarsi in modi imprevedibili e irrazionali.

La Finanza comportamentale (o Behavioral Finance) è un campo relativamente nuovo che cerca di coniugare teoria psicologica comportamentale e cognitiva con l’economia tradizionale a di fornire spiegazioni sul perché le persone tendono a prendere decisioni irrazionali.

Perché è utile la finanza comportamentale?

Quando si usano le terminologie “convenzionali” per descrivere la finanza, stiamo parlando del tipo di finanza che si basa su teorie razionali e logiche, come il Capital Asset Pricing Model (CAPM) e l’ipotesi di mercato efficiente (EMH). Queste teorie presuppongono che la maggior parte delle persone si comportano razionalmente ed in maniera prevedibile.

Inizialmente la prova teorica ed empirica suggerisce che CAPM, EMH e altre teorie finanziarie razionali abbiano svolto un ottimo lavoro nel predire e spiegare determinati eventi. Tuttavia, col passare del tempo, il mondo accademico, sia in finanza che in economia, ha iniziato a trovare delle anomalie e comportamenti che non possono essere spiegata dalle teorie di finanza classica. Mentre queste teorie possono spiegare certi eventi “idealizzati”, il mondo reale si è rivelato essere un posto molto disordinato in cui gli operatori di mercato spesso si sono comportati in modo molto imprevedibile.

Uno degli assunti della finanza classica è quello di considerare che le persone si comportino in modo razionale tendendo a “massimizzare la ricchezza”. Secondo le teorie classiche, emozioni e altri fattori esterni non influenzano le persone quando si tratta di fare scelte economiche.

Nella maggior parte dei casi, tuttavia, questa ipotesi non rispecchia il comportamento delle persone nel mondo reale. Il fatto è che la gente spesso si comportano in modo irrazionale. Basti considerare quante persone acquistano i biglietti della lotteria nella speranza di vincere. Dal punto di vista puramente logico, esso non ha senso comprare un biglietto della lotteria in cui le probabilità di vincita sono schiaccianti contro il possessore del biglietto.Finanza Comportamentale1

Queste anomalie hanno spinto gli accademici a guardare alla psicologia cognitiva per spiegare i comportamenti irrazionali che la finanza classica non era riuscita a spiegare. La Finanza Comportamentale cerca di spiegare le nostre azioni, mentre la finanza classica cerca di spiegare le azioni dell’”Homo economicus”.

Nei prossimi articoli verranno descritti gli 8 concetti chiave della finanza comportamentale.


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Vai alla barra degli strumenti